Strumenti Utente

Strumenti Sito

Esporta PDF Esporta ODF News

it:guide:using:tips
Traduzioni di questa pagina:

Questa versione (2013/08/29 01:25) è stata Approvata da niphlod.La versione Precedentemente Approvata (2013/08/29 01:13) è disponibile.Diff

Ottimizzare eMule

A causa di una insufficiente documentazione ufficiale e per via di una campagna di disinformazione perpetrata negli anni da decine di blog e siti web improvvisati, sono nate negli anni numerose ”guide per velocizzare” eMule.
Tralasciando i dettagli che potete trovare nella guida alle leggende metropolitane, chiariamo subito che non esiste nessun modo per decidere a priori la velocità di download dei propri file. Il motivo è semplice e va ricercato nella natura stessa del programma P2P: la velocità dipende esclusivamente dalle fonti contattate, che decidono autonomamente quanto inviarvi e soprattutto quando, a seconda rispettivamente della propria banda di Upload e della propria coda, e senza possibilità per il vostro eMule di forzare tale scelta.

Inoltre, a differenza di altri programmi “concorrenti”, eMule non è stato pensato per scaricare velocemente singoli file, ma è invece un programma di condivisione file. La differenza è sottile ma allo stesso tempo enorme, e significa che la strategia adottata in eMule è quella di distribuire la banda su molti file, piuttosto che concentrarla su pochissimi file. Il punto a favore di eMule è quindi l'enorme numero di file disponibili e non certamente la velocità di download dei singoli file, che come conseguenza naturale non potrà essere elevata. Ricordate che se è stato chiamato “Mulo” ci sarà un motivo. ^_^

Chiarito quindi che la velocità è un miraggio, potete comunque configurare eMule e seguire alcune regole di comportamento con lo scopo di sfruttare al meglio le capacità di eMule e allo stesso tempo incidere positivamente sull'intero network.

Regole generali

I punti seguenti mostrano le regole generali da seguire:

  • Lasciate eMule acceso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, o comunque il più a lungo possibile. Per via del suo sistema di code, ogni volta che chiudete eMule perdete tutte le posizioni guadagnate, e al successivo riavvio dovrete scalare le code da capo. Per iniziare a “carburare” sono necessarie minimo 2 - 4 ore di connessione continua.

  • Scegliete con cura i file da scaricare e mettete in download file con molte fonti (un buon valore è almeno 100-150 fonti) così aumenterete la probabilità di scaricare contemporaneamente da più fonti. A meno di casi particolari, scaricando da una singola fonte non vedrete mai velocità eccezionali.

  • Assicuratevi, se possibile, di configurare eventuali router o firewall così da poter avere le “porte aperte”. Avere ID basso e Kad Firewalled non significa che scaricherete necessariamente lento, si può usare eMule e scaricare degnamente anche con le freccette gialle, tuttavia avrete difficoltà a contattare tutte le fonti per cui perderete sicuramente possibili fonti da cui poter scaricare.

  • Configurate bene i Limiti di Connessione secondo la propria linea internet. E' fondamentale inserire un corretto limite di Upload, né troppo alto per non rischiare di saturare la linea, né troppo basso altrimenti non sfruttereste il sistema dei crediti.
    Ricordate che eMule funziona su linee veloci, le comuni ADSL, ma se avete connessioni poco performanti (come onde radio, 56k, GPRS, rete Mobile con UMTS/HSDPA) non aspettatevi miracoli.

  • Non aprite altri programmi di scambio file p2p mentre eMule è in esecuzione, altrimenti disperderete banda e risorse hardware su molti programmi invece che sul solo eMule.

  • Se dovete liberare spazio sul disco e cancellare file condivisi, controllate nella finestra File Condivisi la colonna “Fonti Complete” ed eliminate quelli con un valore maggiore di 15/20. In questo modo conserverete i file rari che altrimenti andrebbero persi (i più rari sono quelli con valori 1-5).

  • Lasciate la Priorità di Upload dei file su Automatica, così sarà eMule a regolare automaticamente la diffusione dei file. Non alteratela improvvisando fantasiose priorità e usate la Priorità Release solo con file rarissimi, per i quali la colonna “Fonti Complete” riporta un valore minore di 5.

  • Abilitate la voce Opzioni → Sicurezza → Attiva l'Offuscamento del Protocollo (per info vedi offuscamento)

Crediti

Per sfruttare a dovere il sistema dei crediti dovete tenere eMule connesso il più a lungo possibile facendo molto Upload e accumulando tanti crediti, in modo da poter in seguito usare i crediti accumulati per scalare velocemente le code ed iniziare subito il download.
La logica è quindi ”+ upload = + crediti = + velocità in download”. Questo nel lungo termine vi porta ad avere un Rapporto Up:Down Totale pari a circa 1:1 , che è il valore ottimale in eMule e significa che mediamente scaricate e inviate la stessa quantità di dati.

ratio

Se questo rapporto è maggiore di 1 (esempio 2:1), vuol dire che inviate più dati di quelli che scaricate, quindi avete accumulato molti crediti da poter sfruttare.

Se invece il rapporto è minore di 1 (esempio 1:5), vuol dire che scaricate più dati di quelli che inviate, quindi nel lungo termine aspettatevi una sostanziale diminuzione delle prestazioni del vostro eMule. Ricordate che se nessuno fa upload, nessun altro potrà scaricare, quindi se volete scaricare ripagate con la stessa moneta e lasciate eMule connesso e fare altro Upload, anche quando non avete nulla da scaricare. ;-)

Numero di file in download

Non essendo eMule un programma pensato per scaricare o diffondere velocemente i singoli file, non riuscirete praticamente mai a sfruttare la vostra linea veloce, infatti non è strano impiegare 2/3 giorni o più per riuscire a completare il download di un file video di grosse dimensioni.

L'idea è quindi quella di impiegare lo stesso tempo non per scaricare un file, ma per scaricarne molti contemporaneamente. Non perdete quindi di vista l'obiettivo finale e non perdete tempo a capire come mai non scarica velocemente un singolo file. Pensate sempre alla quantità e nel lungo termine, perché quello che conta è il totale dei MB scambiati a fine giornata.

Se vi state chiedendo qual'è il numero totale di file da aggiungere al download, sappiate che la risposta non è scontata, perché tutto dipende dalle caratteristiche del proprio PC e del proprio Hardware. Dovrete scoprirlo da soli procedendo per tentativi, ma ricordate che quanto più vi avvicinerete al vostro valore massimo, tanto più potreste causare degli effetti indesiderati (crash del PC, blocco del router, navigazione lenta, PC a “scatti” … ecc).

Potete comunque prendere come riferimento i valori “standard” calcolati su configurazioni hardware di fascia media.
Spostatevi nella finestra delle Statistiche e espandete l'albero a sinistra sulla voce Trasferimenti → Download → Sessione → Fonti Trovate: mediamente qui dovreste avere un valore prossimo a 4000. Vuol dire che potete fermarvi anche a 2000-3000 se notate problemi, oppure spingervi fino a 5000-6000 o oltre se tutto fila liscio.

Il valore Fonti Trovate altro non è che la somma di tutte le fonti trovate da eMule per i file in download. Calcolando ad esempio un valore medio di 400 fonti per ogni singolo file, un rapido conto vi dirà che per raggiungere le 4000 fonti trovate dovrete aggiungere 10 file in download. Allo stesso modo considerando un valor medio di 100 fonti per singolo file, dovrete aggiungere 40 file. Non esiste tuttavia una regola perché ogni file ha un numero variabile di fonti, quindi dovrete procedere manualmente alla verifica. Iniziate ad aggiungere qualche file e, dopo alcuni minuti, controllate il valore delle Fonti Trovate: se è bel lontano dal valore suggerito aggiungetene pure degli altri, mentre se superate di molto scegliete Ferma (non In Pausa) su alcuni file in download in modo da ridurne il numero.

Ferma file

Tali accorgimenti vi daranno la sensazione di “scaricare veloce”, ma ovviamente sarà una velocità complessiva ottenuta sommando le velocità dei singoli file in download.
E' anche ovvio che i file aggiuntivi da scaricare per raggiungere le 4000 fonti hanno senso solo se sono di qualche utilità per voi! Altrimenti l'effetto sarà quello di vedere la velocità di download globale alzarsi ma in modo del tutto inutile, perché scaricherete file che non vi serviranno. E' probabile che i file di vostro interesse abbiano solo poche fonti disponibili, allora l'unica cosa da fare è aspettare anche in virtù della spiegazione vista nella pagina dei crediti.

Fonti Trovate, In Coda e risoluzione dei problemi

Purtroppo non è sufficiente osservare il solo valore delle Fonti Trovate. Oltre a quest'ultimo, controllate anche questi due valori: In Coda e Troppe Connessioni.

Fonti Trovate - In Coda - Troppe Connessioni

Appena avviate eMule o aggiungete alcuni file al download, avrete un certo numero di “Fonti Trovate”. Inizialmente tale numero coinciderà con il valore delle “Troppe Connessioni”, ma con il trascorrere del tempo le “Troppe Connessioni” verranno trasformate in fonti “In Coda”, e vorrà dire che le fonti trovate avranno concesso al vostro eMule la possibilità di accodarsi nella loro coda, in attesa di iniziare il trasferimento del file. Tale operazione richiede del tempo, per cui è normale dover aspettare a volte 30 minuti o più prima che tutte le “Troppe Connessioni” diventino fonti “In Coda”.

Trascorso questo tempo avrete quindi un valore di fonti In Coda prossimo (ma inferiore) al valore delle Fonti Trovate, mentre le Troppe Connessioni sarà circa 0, segno che eMule non ha altre fonti da contattare.

Se dopo 30 minuti il numero di fonti “In Coda” non sale mentre le “Troppe Connessioni” sono alte, significa che avete un problema.

  • Se avete un router o una chiavetta Internet controllate in Opzioni → Connessione → Connessioni massime di non superare 150-200 come valore massimo, oppure al contrario che non sia inferiore a 100.
  • Controllate di non avere troppi file in trasferimento, quindi che il valore delle “Fonti Trovate” non sia troppo alto. In tal caso conviene fermare progressivamente dei file come spiegato precedentemente.